martedì 30 dicembre 2008

Felice Anno Nuovo per tutti gli Amici



Niente neve e freddo da cane (8-10 gradi sotto zero) ma mi riscalda l'affetto degli amici (e il té caldo che ho bevuto prima di fare questo salto al lago gelato)!
Ma volete sapere la veritá, tutta la veritá? Sono andata lí perché durante le feste ho preso qualche chilo e mi mancava giá il movimento. Una mia amica ieri mi raccontava che loro con il marito ogni giorno fanno una piccola gita. Cosí é nata in me l'idea di recare al lago vicino al quale si trova anche il nostro giardino. Ho preso l'autobus e in breve tempo sono arrivata a Síkvölgy. Faceva freddo freddo. Un cane randagio mi ha messo paura, quello che si vede in foto annusare pacificamente. Gli ho dato la metá del mangime che ho portato per i gatti randagi ospiti del nostro giardino.
Dopo il giro fatto intorno al lago sono tornata a casa a piedi. Non é una nulla perché 8 chilometri. Quanta fame che avevo. Cosí ho mangiato (hahaha) e ho fatto un bagno in acqua ben calda.

domenica 28 dicembre 2008

Viana Do Castelo

La musica non é mia preferita ma vedete questa meravigliosa cittá

AMICO DA PORTOGALLO


Lui é di Viana do Castelo, meravigliosa cittá da parte Nord di Portogallo abbracciata dall'Oceano Atlantico. Non é per caso lui ha una vena poetica. Crescere fra queste bellezze naturali e quelle artistiche abbellisce l'anima.

Quel Signore é Anastácio, l'Amico portoghese (http://www.sexoalcoolenet.blogspot.com/) che con i suoi commenti mi ha dato un impulso a continuare a scrivere il mio blog, aiutandomi cosí ad uscire dal mio cattivo stato d'anima ed aprire verso il mondo.

Anche lui ha perso una persona molto amata, ma per fortuna ha trovato una compagna dolce, carina e una nuova famiglia .

É un uomo molto interessante, lo attestano anche le sue poesie che sono piene di tenerezza, di innocenza e di amore sincero, puro e nello stesso tempo di forza e calore.

Leggendo il suo blog mi sono dovuta accorgere che al mondo ed anche intorno a noi quante umiglianze, sofferenze, crudeltá ci sono non parlando dei bambini maltrattati. Il nostro pianto é ascoltato in genere dalle persone intorno, ma lui ha alzato ed ha preso la croce di quelli che sono abbandonati, forse saputi peró dimenticati. E con i suoi mezzi li aiuta. Non é per caso ha attirato tanti amici. Sono fiera (superba) di essere nominata sua amica.
Ecco una sua poesia:
La minha infancia

O mundo era tão belo, - o sol tão lindo!
E Deus era tão bom, - o céu tão puro!
Sonho sem fim, presente sem futuro,
Horizonte sem nuvens de terror.
_ As flores mil a mil no solo abrindo
Em primavera eterna se enlaçavam,
E as árvores frutíferas vergavam
Ao fecundo bafejo do Amor.

O mundo era tão belo - O sol nascente
Não espelhava os raios matutinos
Nos campos de palácios peregrinos,
Nem no bronze de estátuas colossais:
_Mas vinha mergulhar o rosto ardente
Nas relvas de suavíssimos odores;
E vinha reflectir os seus fulgores
Nas torrentes de límpidos cristais.

No livre e imenso mar não flutuavam
O cortejo de altivas caravelas;
Nem o génio terrível das marés
Pairavam sobre a cruz a nossos pés:
_ As ondas docemente se agitavam
Na deserta amplidão do seu regaço;
E os peixes - não temendo astuto laço,
Vinham ver à flor da água o azul dos céus.

O mundo era tão belo! - A mão do sábio
Não levantava templos gigantescos,
Altares de esquisitos arabescos,
Nem deuses de quimera invenção:
_ O nome do Senhor dum impuro lábio
Não dimanava - envolto em dúbio riso;
Mas era toda a terra um paraíso,
Era templo de Deus e sua criação.


venerdì 26 dicembre 2008

sabato 20 dicembre 2008

Ady Endre: Karácsony

Boldog Békés Karácsonyt

Buon Natale a tutti i miei Amici!

venerdì 19 dicembre 2008

Gattina

Találtam egy igen játékos cicust, aki szemmel követi az egérkédet. A blog legalján találod.
Ho trovato una gattina giocherello che segue con gli occhi il topolino. Si vede sotto sotto.

mercoledì 17 dicembre 2008

Beigli e il Natale



Il BEIGLI é un dolce tipico ungherese delle feste di Natale e Pasqua. Il dolce – come si vede nelle foto – é preparato da una pasta arrotolata, piegata che viene farcita di noci oppure di semi di papavero o di castagna.
Anch'io prima di ogni Natale cerco di cuocerlo con piú o meno successo.
Ció che importa é che lo ama tutta la famiglia.

domenica 14 dicembre 2008

Insieme di nuovo


Grazie a dio i ceneri dei nostri antenati sono finalmente insieme uno accanto all'altro .

mercoledì 10 dicembre 2008

lunedì 8 dicembre 2008

Non posso raggiungere me stessa

Non ce la faccio con i tanti compiti. Dopo l'insegnamento ho un sacco di cose da fare. Devo organizzare un concorso di lingua e preparare alcuni ragazzi per un altro concorso. Non so neanche dove é la mia testa.
Alcuni giorni fa nel pomeriggio quasi mi sono addormentata ad uno spettacolo teatrale. Che vergogna sarebbe stata.
E allora sta avvicinando (alla fine del gennaio) il ballo dei maturandi "inaugurazione del nastro" alla quale ogni classe uscente deve fare un programa. Poiché i miei sono giá adulti : dalle 20 alle 54 anni, abbiamo deciso di fare uno spettacolo "facile" in buoio. Cioé facciamo esercizi e movimenti con luci nelle mani per la musica. Ma meglio non parlarne, ci sono molti inconvenienti.
Per ora finisco la lamentazione.
Ciao a tutti e buona settimana

mercoledì 3 dicembre 2008

SFIDA

Ho ricevuto dall' amico, Anastácio Soberbo http://sexoalcoolenet.blogspot.com/ questa sfida di rispondere a 10 domande con le canzoni e con i nomi di un gruppo musicale o cantante. É scherzo, ovviamente ed è divertente! Le 10 domande sono le seguenti:

1-Sei uomo o una donna?
2-Si descriva.
3 Che cosa la gente pensa di voi?
4-Come descrive il suo ultimo rapporto?
5 Descriva lo stato attuale del rapporto.
6-Che cosa ha voluto in questo momento?
7-Che cosa pensi dell'amore?
8-Come è la tua vita?
9- Che cosa chiederebbe se potrebbe avere un desiderio.
10-Scrivere una frase saggia.

Le mie risposte sono:

1./Koncz Zsuzsa: Valahol egy lány (una ragazza da qualche parte )
2./Rosanna Fratello: Sono una donna non sono una santa
3./Gianna Nanini: Sei nell'anima
4./Andrea Parodi: No potho reposare
5./Máté Péter: Egy darabot a szívemből (Una parte del mio cuore)
6./Andrea Parodi: Ninna nanna
7./Ligabue: Certe notti
8./Andrea Boccelli - Zucchero : Miserere; Al Bano: É la mia vita
9./Al Bano e Romina Power: Felicitá
10./Bródy János: Légy hű magadhoz (Sii fedele a te stesso)

Chi vuole , puó continuare la sfida rispondendo alle domande al modo sopra precisato.