mercoledì 29 dicembre 2010

domenica 19 dicembre 2010

BUON NATALE :)) - DOMENICA D'ORO A TATABÁNYA

 Come vedete di neve abbiamo in abbondanza
 La mattina piú tardi si presentava giá anche il sole
 Un ora dopo:))
Invece delle amiche blogger questa mattina é arrivata nella mia piccola vasca "quasi jacuzzi" un'altra cosa preziosa. Ho fatto la doccia all'albero di natale vecchissima della mamma conservata da mia figlia.
 Dopo l'ho messo sulla lavatrice ad asciugare
 Poi preparavo un sacco di gnocchi alla ricotta per le bocche affamate
 Non mi credete ma é vero che tutto é esaurito. 
(Li servo con panna acida e zucchero:-))
e la mia famosa zuppa gulasch ahahah

venerdì 10 dicembre 2010

IL TEMPO DELL'ATTESA

Il tempo di Avvento é il tempo  dei desideri piccoli e grandi. Attesa di qualcosa e di qualcuno. É il tempo anche della nostalgia e della speranza. Il tempo  quando le rabbie devono calmarsi e cedere il loro posto alla pace interna.
Anche nella scuola si sente giá quest’atmosfera. La voglia di pace nella loro comunitá e l’attesa di qualcosa definibile e indefinibile. La „famosa” classe 10.B (ora 11.B) non dimentica mai la nostra lezione magica dell’anno scorso. Ne abbiamo parlato proprio ieri con loro. Penso che da allora sono cambiati, diventati quasi adulti e capaci di trasmettere l'amore  e non solo per un oretta.
Auguro buona attesa anche a voi cari amici vicini e lontani e visitatori/passanti del mio blog:))

domenica 28 novembre 2010

LA PRIMA DOMENICA DELL'AVVENTO E LA PRIMA NEVE

La prima neve é sempre una festa:))

Ecco la nostra chiesa  all'inizio dell'Avvento in mezzo di un bel parco. 

Tutto é ben protetto sotto il tappeto di neve.

Una bella coppia di pupazzini di neve:))

Che gioia per i ragazzi  questa piccolissima collina.

E il caldo della camera:))

sabato 20 novembre 2010

GUARDARSI NEGLI OCCHI - STRUDEL AMARESCA - PAPAVERO

 Ecco lo strudel amaresca -  papavero per voi ch'entrate:)), preparata con l'aiuto di mia figlia.

 Poi nel giardino ho guardato negli occhi verdi di quel gattino dolce :)). 
Gli occhi sono la porta dell'anima?
Ho letto che in Giappone viene insegnato a non guardare mai negli occhi,ma a tenere la testa bassa..
Nella nostra cultura le persone quando parlano e non guardano in faccia ( quando non c'è la minima ombra di timidezza), non sono sincere, mentono e nascondono il loro vero pensiero, oppure non sono per niente interessate di dialogare con l'altro, della serie " non me ne frega nulla di ciò che stiamo parlando". A scuola incontro anche quest'ultimo ma ho tanta pazienza e faccio tutto per attirarmi l'attenzione cosí prima o poi posso vedere gli occhi  dei  ragazzi.


Vi mando ancora questo piccolissimo fiore bianco splendido di novembre di cui abbiamo  un sacco nel giardino:))

domenica 14 novembre 2010

La primavera a novembre al lago e nel giardino





Dedico queste immagini rilassanti a tutti quelli che in questi giorni non possono godere il sole e/o semplicemente vogliono riposare un po' nel mio giardino e dintorni:)) Vi aspetto con tanto affetto.

domenica 7 novembre 2010

LAVORARE IN COMPAGNIA - MICCE



Come vedete  la realizzazione del progetto raccolta foglie continua:)). Per fortuna avevo compagni - visitatori. In compagnia il lavoro sembra molto  piú allegro :)). I piccoli gattini nati nel corso dell'estate per fortuna sono adottati da un vicino ma ci visitano lo stesso :)).

sabato 30 ottobre 2010

MONTAGNE DI FOGLIE

 Arrivando nel giardino mi aspettava questo panorama
 Cominciavo a costruire delle montagne di foglie

 Ho immortalato anche l'albero e me stessa:))

Ecco un bel fungo mangereccio

Tornando a casa (proprio al posto dove ho visto altra volta un cavalliere) ho incontrato un gruppo di giovani volontari che portavano a spasso i cagnolini  del rifugio per animali abbandonati.

Oggi ho trovato per me e per voi questo bel pensiero di Madre Teresa di Calcutta:

Dai il meglio di te

Se fai il bene, ti attribuiranno
secondi fini egoistici
non importa, fa' il bene.
Se realizzi i tuoi obiettivi,
troverai falsi amici e veri nemici
non importa realizzali.
Il bene che fai verrà domani
dimenticato.
Non importa fa' il bene
L'onestà e la sincerità ti
rendono vulnerabile
non importa, sii franco
e onesto.
Dà al mondo il meglio di te, e ti
prenderanno a calci.
Non importa, dà il meglio di te

domenica 24 ottobre 2010

BUON COMPLEANNO - UNA DOMENICA DOLCE

 Mando in regalo questi bellissimi fiori per tutti che hanno il compleanno in questi giorni:))
 Ieri sera ho preparato fra l'altro questa torta di noce (che era molto piú buona che bella) per la coppia di colombi . É stata finita in breve tempo perché telematicamente ne mandavo delle grandi fette ad una coppia di colombi di Torino scorpioni anche loro e anche agli altri cari amici/che "virtuali":)).

 Variazioni nella decorazione
 Poi abbiamo fatto una breve visita degli anelli annui dell'amarasco tagliato forzatamente nel giardino
Il giardino ha giá l'aspetto di fine ottobre. Stanno brillando in lila solo questi fiori

sabato 16 ottobre 2010

MARIA ISABEL LASSUTA MONTEVERDE (1957 - 2010)

Sei andata via  mia dolce amica artista. Rimani con me, rimani con noi come angelo custode. Mi hai inondato con tantissimi sigilli di amicizia che conservo nel mio blog. Le immagini di sopra le hai dedicate proprio a me. Mi hai portato la speranza con la prima, mentre la seconda me l' hai donata per Pasqua.
Sei stata grande artista, intelligentissima con mille idee, fortissima e fragile nello stesso tempo. Hai sofferto tanto negli ultimi tempi ma ne parlavi pochissimo. Ora parto per la Santa Messa e parleró con te nelle mie preghiere. Sai, mi manchi tantissimo.....

mercoledì 13 ottobre 2010

VINO - CASTELLI - COLOMBE - PECORE ECC. - GITA SECONDO E TERZO GIORNO

Il secondo giorno l'abbiamo cominciato con la visita della regione vinifera di Villány piene di cantine. Ecco una bella grande.
Abbiamo anche degustato i vini eccellenti. Io provavo quel tipo pensando proprio alla mia cara amica artista portoghese di Porto.
É difficile raccontarvi la sensazione che avevo dopo aver bevuto questo bicchierino di vino ma mi aiuta la descrizione scritta sulla bottiglia: pátos, pedagogia, prospettiva, plastica, provocazione, poesia, polifonia, pornografia e portré ahahah. 
Tutto il pomeriggio l'abbiamo passato a Pécs, uno delle capitali culturali d'Europa di quest'anno. É la cittá delle universitá nella parte meridionale d'Ungheria.
Dopo aver visitato l'esposizione di Victor Vasarely ho ammirato il Duomo.

Mi piacevano molto i tanti fiori e anche le altre curiositá della cittá : i mille lucchetti messi dagli innamorati su questo cancello.

 La sera dopo una cena squisita potevamo ammirare anche le fontanelle che cambiavano sempre il colore.


La mattina dopo ci ha trovato a Szekszárd, nella casa di Mihály (Michele) Babits, grandissimo poeta del Novecento che ha tradotto in ungherese la Divina Commedia di Dante.

Ecco il castello rinascimentale di Simontornya. Vi ho immortalato queste dolci colombe che ci abitano:)) ed una panca accogliente.

L'ultimo castello del programma era quello di Pipo di Ozora che ha preso il nome dal Filippo Scolari (condottiere italiano di origine fiorentino) che ha fatto costruire il castello stesso nel quattrocento.

Durante il viaggio di ritorno abbiamo fatto la spesa di peperoncini e di zucche


e ci ha fermato questa "sbarra viva":))