domenica 27 febbraio 2011

UNA STORIA VERA - BEVANDE ENERGETICHE

Vi scrivo di un mio allievo, grande bevitore di bevande energetiche. Sapete che questi mix conterrebbero una quantità esagerata di caffeina pari a 14 lattine di coca cola.
Dopo una tragedia famigliare (il padre ha ucciso la madre davanti agli occhi del figlio) il ragazzo é stato affidato ai nonni materni. Deve prendere delle medicine antidepressive. Per non addormentarsi alle lezioni, prima di arrivare alla scuola beve almeno un litro delle bevande energetiche sull'autobus. Poi si comporta come pazzo. Innervosisce i compagni e gli insegnanti con le sue parole, con tamburellare ecc. Ha diciasette anni e frequenta giá la terza volta la nona classe. (Nella nostra scuola questo é il suo primo anno). 
Una volta gli ho detto di smettere di stuzzicare gli altri. Alzatosi si é diretto verso me con gli occhi torbidi. Pensavo di ricevere uno schiaffo. Ha fatto peró tutt’altra cosa. Metteva un braccio alle mie spalle e mi diceva „io la amo professoressa".  Da allora non ho paura di lui ma ho dei dubbi. Se continua cosí, puó diventare pericoloso per gli altri. Giorni fa ha avuto un  conflitto grave con il collega che insegna l'educazione fisica. La preside ha chiamato a riunione gli insegnanti + la nonna del ragazzo. Tutti raccontavamo le proprie storie. La nonna (76 anni) ci ha detto che accetterá la nostra decisione inquanto lo sbattiamo fuori. Ma nello stesso tempo ci ha presentato una poesia scritta dal suo nipotino il giorno precedente. Era una poesia molto triste ed esasperata. Esprimeva la voglia di suicidio, la voglia di finire sotto il treno. 
Era difficilissimo prendere una decisione. Gli abbiamo dato un mese come ultima possibilitá di restare. Durante quel tempo deve fare diversi esami spicologici e psichiatrici ed a scuola niente male, niente bevande energetiche ecc. Dalla riunione sono passate quasi due settimane. Lui sta coricandosi sul banco o visibilmente é eccitato e frequenta il bagno.

43 commenti:

Gabe ha detto...

Cara Caterina, quando ci si trova difronte a ragazzi con problemi di questo tipo si vorrebbe solo aiutarli ma credo che debba essere seguito e curato da persone competenti...non si sa mai come potrebbe reagire o scaturire nella sua mente
Ti auguro una buona serata e se vuoi passare da me, sarò lì ad aspettarti
Baci

Annamaria ha detto...

Cara Caterina, grazie di averci raccontato questa tua esperienza scolastica.
Probabilmente il ragazzo dentro di sè è buono, ma è stato fortemente traumatizzato. Ha bisogno di cure psicologiche specifiche perchè riemerga la sua parte positiva e sia messo in condizione di non far del male nè a se stesso nè agli altri.

Ti abbraccio e ti auguro buona serata!

achab ha detto...

Ciao Caterina,una storia molto dura e triste quella di questo ragazzo,è giusto seguirlo,alle volte ci sono segnali che sono da interpretare....vedi la poesia che ha scritto,in un certo senso la poesia è una richiesta di aiuto,
spero che tutto si possa risolvere.
Buona serata.
Un bacio.

Occhi di Notte ha detto...

Che situazione difficile! Anche io non avrei saputo che cosa fare. Avrei avuto anche paura.

Nicolanondoc ha detto...

Da un po' di tempo vedo solo in 3d, per il resto, in passato da piccolo,(avevo circa 13 anni con diverse esperienze lavorative ) mi ero acquistato una bicicletta a rate da un amico del mio datore di lavoro ( femmina )...
Un abbraccio a tutte voi

Lara ha detto...

Povero ragazzo! E' davvero una situazione difficile, cara Caterina.
Condivido il commento di Achab, sta mandando segnali di aiuto. Ma ... come fare?
Ti abbraccio forte e ti ringrazio di avere condiviso con noi questa dolorosa esperienza. Facci sapere, per favore,
Ciao,
Lara

zicin ha detto...

Ciao, cara Caterina,
che situazione penosa...
Non è facile superare un trauma così atroce.
Scrivere una poesia è come dare una carezza che vorrebbe anche per sè.
Achab ha ragione, questo ragazzo chiede aiuto in vari modi. Avete fatto bene a dargli una possibilità....spero che ne faccia buon uso.
Grazie per questo spaccato di vita quotidiana.
Un bacio
Felice settimana

Gabry ha detto...

Buongiorno Kati, la storia di questo ragazzo è veramente drammatica e sicuramente il suo vissuto l'ha traumatizzato ed ora non è facile poterlo aiutare. Sicuramente ha bisogno di tanto affetto e pazienza ma anche di un aiuto psicologico da persone specializzate.
Un abbraccio e buon inizio settimana!

riri ha detto...

Ciao Katy, ti è stato già detto tutto, il ragazzo ha bisogno di amore ed altro...ti auguro un buon inizio settimana, con un bacio.

EL AVE PEREGRINA ha detto...

Triste historia Catherine, la mezcla de medicamentos de esa índole, junto a esas bebidas excitantes puede acarrear graves problemas psicológicos...y la razón deja de serlo...por ello lleva a esos comportamientos...involuntarios..que cuando esa razón está equilibrada.

Un abrazo y es una decisión que puede ayudarle mucho.

Un beso.

laurela ha detto...

Buongiorno mia dolcissima Kati. Speravo che la storia che hai raccontato non era una vera ma capisco che non e' cosi. Sempre piu' persone hanno problemi nei giorni di oggi sempre piu' gente che soffre, sempre piu' mallatie e questo mi fare male. Vorrei sentire piu' gioia e felicita attorno a me pero' putroppo non e' cosi.
Un abbraccio e buona foruna a te e questo rragazzo, spero che qualcuno riesca ad aiutarlo.

zicin ha detto...

Ciao Caterina,
anche oggi tempo grigioso e freddo.
Da te come vanno le cose a scuola???
Sei una ottima insegnante, molto attenta e sensibile e sono sicura che sei molto amata da tutti.
Ti auguro una felice settimana
Un bacio

Gabry ha detto...

Buongiorno Kati, qui continua il tempo cattivo con pioggia e freddo e la primavera si fa attendere, ma oggi siamo già a marzo, quindi spero non ci vorrà ancora molto perchè arrivi.

Un abbraccio e buona giornata!

laurela ha detto...

Buongiorno mia dolcissima Kati. Vieni qui da me che ho un regalo per te. Ti aspetto. Un abbraccio e una bella giornata.

Nicolanondoc ha detto...

Ciao Caterina, adesso scappo, mi sono fatto bello e vado a registrarmi all'asilo nido:-))Baci

zicin ha detto...

Ciao Caterina,
qui pioviggina, ma in compenso non fa più tanto freddo.
Un bacio

pierangela ha detto...

Ciao Caty, scusa la mia latitanza, ma la famiglia mi assorbe molto.
Storia molto triste quella che ci ha proposto, solo l'amore e il sostegno psicologico lo puo aiutare.
ti auguro buona giornata.

Gabry ha detto...

Buongiorno Kati ti lascio un saluto per questa nuova giornata sperando che almeno da te ci sia un pò di sole... qui continua a piovere...uffa.... un abbraccio!

rosy ha detto...

Caterina buongiorno
più tardi ascolterò il tuo post.
Sono ritornata ma questa volta si è formata una bolla d'aria nell'occhio dopo la punturina che dovrebbe passare i 5 giorni massimo.
Speriamo bene!
Un bacio buona giornata
Ad ascoltarti

riri ha detto...

Ciao Katy, stamattina c'è un'apertura in cielo, verso il lato orientale..speriamo bene:-)in tutti i sensi.Ci sono mote cose che non so spiegarmi, le guerre, la solitudine ecc. ma l'indifferenza che a volte noi "cosiddetti umani" proviamo per chi ha problemi..è difficile da capire...Spero che ci sia un pò più di attenzione per chi ne ha bisogno, penso al tuo fragile alunno ed a tanti altri.siamo noi la società che può dare, fare qualcosa di più..a volte è difficile, ma è importante provarci, sei una bella persona, un bacio:-)

Laurela ha detto...

Buongiorno mia dolce Kati. Mi fa molto piacere che ti sia piaciuto il mio piccolo pensierino che credimi l'ho regalato con tutto il cuore anche se solo virtualmente. Qui finalmente un giorno di sole e questo mi fa volgia di viaggiare. Un abbraccio e una bella giornata.

rosy ha detto...

Cara Caterina, ho ascoltato.
Il problema c'è ed è grave,molto.
Oltre a persone competenti ci vorrebbe per questo ragazzo, tanto infinito amore.
La sua storia è drammatica, forse se qualcuno prendesse a cuore la sua sofferenza oltre agli "addetti" ai lavori, ci vorrebbero persone che a casa continuassero il lavoro di queste persone.
Non lo so se la nonna è idonea, ma credo che anche lei ha di bisogno di essere aiutata, anche lei soffre tanto, ne sono certa.
Qui non si tratta di dare al ragazzo un'altra possibilità scolastica
Qui si tratta da dare al ragazzo una sola vera possibilità...La vita.
Quello che voi insegnanti avete fatto è ammirevole ma credo che il vostro compito è quello di non abbandonarlo, non dico di continuarlo a tenerlo a scuola visto anche i suoi risultati scolastici, il suo problema non è la scuola. Ma voi che conoscete questo caso dovreste cercare di indirizzare la nonna verso centri specializzati
Si può vivere anche senza scuola, senza istruzioni.
L'importante è vivere bene.
Voi siete insegnanti e certamente saprete come agire.
Bacio il ragazzo la sua nonna e il loro dolore.
Speriamo che questo ragazzo si salvi.

Un bacio ciao.

Pietro ha detto...

Ciao Caterina, è una situazione molto triste e difficile quella che descrivi. Sicuramente l'amore e la comprensione giovano a questo ragazzo, ma potrebbero non essere sufficienti.
Ti auguro un buon mercoledì :-)

zicin ha detto...

Ciao Caterina,
come va???
Ripenso a te come insegnante...un compito delicato e complesso e molto spesso faticoso.
Ripenso a te come donna, madre e moglie e ti trovo sempre molto dolce e sensibile
Un abbraccio forte

Nicolanondoc ha detto...

Ciao Caterina, oggi qui la giornata è stata tranquilla..Zucchero non si è presentato:-) Spero che per te sia stata una giornata meno pesante e mi associo al commento di Pietro..
Un abbraccio e buona serata:-)

Maraptica ha detto...

Quante lingue "strane" e controverse cerca l'amore quando vuol essere ricambiato... Mi fa una gran tenerezza questo ragazzo. La vita, per alcuni, è difficilissima da subito! Un saluto

Gabry ha detto...

Buongiorno Kati, certo per questo ragazzo non è un momento felice, io credo che abbia bisogno di un forte aiuto psicologico oltre che tanto affetto e pazienza.

Qui stanotte un forte temporale ci ha tenuti svegli.... un abbraccio e buona giornata!

riri ha detto...

Ciao cara, ti auguro una buona giornata. Qui c'è una parvenza di sole tiepido, vedremo come si evolve. Mi sento stanca, ma lo dico piano, perchè per chi lavora anche fuori di casa, con i cambi di stagione, deve essere faticoso..Un bacio

rosy ha detto...

Eccomi a te Caterina a portarti il mio buongiorno.
Grazie e son contenta di averti conosciuta.
bacio ciao

laurela ha detto...

Ciao mia dolce Kati. Allora oggi come e' stata la giornata con gli alievi? Spero che non ti hanno stancata troppo. Un abbraccio e una bella serata.

Gabry ha detto...

20 anni fa come adesso, poter posteggiare a Napoli è come vincere alla lotteria, difficilissimo, poi chiaramente ci sono sempre gli arroganti e i furbi che la fanno da pradoni per i pochi posti disponibili... mi spiace che sia capitato anche a Voi...

Un abbraccio Kati e buona giornata!

riri ha detto...

Ciao Katy, sembrava quasi primavera, poi ha nevicato ed ora la città è coperta da un manto bianco romantico...la primavera quando arriverà? Un bacio e buona giornata.

zicin ha detto...

Buon dì, cara Caterina,
il nostro meteo annuncia per linizio della settimana, finalmente, la primavera, ma chissà. Io sono dubbiosa, qui fa ancora freddo ed è sempre più grigioso.
Prima o poi cambierà questo clima.
Ti auguro un felice fine settimana
Un bacio

rosy ha detto...

Buon giorno cara Caterina, anche qui a Caserta il tempo è grigioso come a Napoli.
Ti lascio un bacione.
Ciao

laurela ha detto...

Buona sera mia dolcissima Kati. Ti ho laciato una emial, leggil senza fretta. Un abbraccio e una bella serata. Bacioni cara e buon relax in questo weekend.

Gabry ha detto...

Buongiorno Kati... qui da me per uscire fuori al giardino tra un pò mi ci vuole una barca, visto che continua a piovere ormai già da una settimana, e stando alle previsione ne avremo sino a lunedì... uffa... un abbraccio e sereno fine settimana!

riri ha detto...

Un caro saluto e buon fine settimana. Oggi è un bel giorno, ma a prescindere dal tempo, sta in noi vedere il bello:-) Baci

Laurela ha detto...

Buongiorno mia cara e un buon relax in questo bel giorno di fine settimana.
Fai con calma quello che ti ho chiesto, non voglio che porti tempo prezioso alla tua bellissima famiglia. Sempre grazie del aiuto che mi dai. Bacioni.

rosy ha detto...

Cara Caterina,
qui da noi piove sempre.
La primavera è alle porte ma l'inverno è duro a lasciare le "consegne"
ma noi siamo pazienti e aspettiamo
pazientemente questo "scambio" inevitabile di stagione,
Un po' di letargo farebbe bene anche a noi, tu che ne pensi?
Buon fine settimana cara Caterina.
Un bacione, ciao.

zicin ha detto...

Buon dì, cara Caterina,
che bello questo salutarsi ogni giorno e farsi una carezza per rendere più bella la nostra amicizia.
Questo saluto fa parte della mia giornata e mi rende gioiosa.
Ti auguro un felice sabato..un bacio ed un sorriso.

Nicolanondoc ha detto...

Ciao dolce Caterina, oggi c'è un po' di stanchezza, stamane ho portato Zucchero a spasso..poi è stato con noi fino alle 2..adesso, prima di dedicarmi alla cena, ti mando un abbraccio ed un saluto alla tua cara famiglia.

rosy ha detto...

Buon giorno Caterina, non c'è cosa più bella di augurarsi il buon giorno e una dolce premessa per il giorno che ci aspetta.
Un bacio e buona domenica a te e famiglia.

Nicolanondoc ha detto...

Ciao Caterina, ti voglio fare i miei auguri per questa giornata particolare, che si festeggia nel mondo, ma con l'augurio che la Donna sia sempre festeggiata..ora piu' che mai...Viva le Donne..ed un bacio.